Come guadagnare con il Forex

Nel mercato del forex tu vendi o compri valute. Eseguire una transazione nel forex è semplice: I meccanismi sono molto simili a quelli che si trovano in altri mercati, quindi se hai esperienza in altri tipi di trading dovresti trovarlo abbastanza semplice.

Lo scopo del Forex è scambiare una valuta con un’altra nella speranza che il prezzo cambi e che la valuta che hai acquistato aumenterà di valore rispetto a quella che hai venduto. Semplice vero?

Operazione EUR USD
Compri 10,000 Euro quando il tasso EUR/USD è di 1.4100 +10,000 -14,100*
Due ore più tardi scambi di nuovo i tuoi 10,000 Euro in Dollari USA al tasso di cambio di 1.4200. -10,000 +14,200**
Profitto realizzato = $ 100 0 +100

Il tasso di cambio non è altro che il rapporto tra una valuta e un’altra. Per esempio, il tasso di cambio GBP/USD indica quanti dollari ci vogliono per acquistare una sterlina inglese.

Come si leggono le quotazioni nel forex?

Le valute sono sempre quotate a coppie. Il motivo è che ogni qual volta vendi una valuta, ne stai automaticamente acquistando un’altra. Facciamo un esempio con il Dollaro Americano e lo Yen Giapponese.

USD/JPY = 77.20

La prima valuta alla sinistra della barra è la valuta principale, in questo caso il Dollaro, mentre alla destra della barra c’è la valuta secondaria, in questo caso è l’Yen.

Quando acquisti, la quotazione ti dice quanto devi pagare in valuta secondaria per acquistare un’unità della valuta principale. Nell’esempio qui sopra, devi pagare 77.20 Yen per comprare un Dollaro.

La valuta principale è, in effetti, la base per l’acquisto e la vendita.

 

 

Long e short

Innanzitutto, devi decidere se vuoi comprare o vendere.

Se vuoi comprare, tu vuoi che la valuta principale aumenti di valore in modo da poterla rivendere a un prezzo più alto. Nel linguaggio dei trader, questo si chiama “andare long”.

* Ricorda long  =  comprare.

 

Se invece vuoi vendere, tu vuoi che la valuta principale perda di valore, cosi da poterla riacquistare a un prezzo più basso. Questo si chiama “andare short”, o in gergo “Shortare“.

* Ricorda: short  =  vendere.

Bid/Ask spread

Tutte le quotazioni nel Forex sono costituite da due prezzi: il bid e l’ask.

Il bid è sempre più basso dell’ask.

Il bid è il prezzo al quale il dealer è disposto a comprare la valuta principale in cambio della valuta secondaria. Questo è il prezzo al quale il trader (tu) venderà.

* Bid = Prezzo di Vendita

L’ask è il prezzo al quale il dealer è disposto a vendere la valuta principale in cambio della valuta secondaria. Questo significa che l’ask è il prezzo al quale tu comprerai.

* Ask = Prezzo di compera

La differenza tra il prezzo bid e il prezzo ask è comunemente conosciuta come spread.

Analizziamo insieme un esempio di una quotazione preso da una piattaforma di trading:

 

in questa quotazione GBP/USD il prezzo bid è 1.7445 e il prezzo ask è 1.7449. Ora guarda come questo broker rende davvero semplice scambiare il tuo denaro.

Se vuoi vendere GBP, devi cliccare su “sell” e venderai le Sterline a 1.7445. Se vuoi acquistare Sterline, devi cliccare “buy” e acquisterai a 1.7449. Questo è solo un esempio, ma non tutti i Broker hanno un’interfaccia con questa funzione, però nel contesto il risultato è lo stesso.

 

Negli esempi seguenti utilizzeremo l’analisi fondamentale per aiutarci a decidere se vendere o acquistare una determinata moneta. Parleremo più in la dell’analisi fondamentale – Per il momento, facciamo finta che tu sappia già tutto.

EUR/USD

In questo esempio l’Euro è la valuta principale e quindi la base per lo scambio.

Se credi che l’economia Americana continuerà a indebolirsi, il che è male per il Dollaro, allora vorresti effettuare un ordine BUY su EUR/USD. Così facendo tu comprerai l’Euro, aspettando che aumenti di valore nei confronti del Dollaro.

Se invece credi che l’economia Americana sia forte e che l’Euro si indebolirà rispetto al Dollaro, allora eseguirai un ordine SELL su EUR/USD. Così facendo avrai venduto Euro aspettandoti che si svalutino nei confronti del Dollaro.

 

USD/JPY

In questo esempio il Dollaro è la valuta principale per lo scambio.

Se credi che il governo Giapponese indebolirà l’Yen per aiutare l’esportazione, eseguirai un ordine BUY USD/JPY. Così facendo avrai acquistato Dollari credendo che questi acquistino un maggior valore rispetto agli Yen.

Se invece credi che gli investitori Giapponesi stiano togliendo il denaro dagli investimenti in America e stiano convertendo i loro Dollari in Yen, e che questo intaccherà il valore del dollaro, allora eseguirai un ordine SELL. Così facendo avrai venduto i Dollari credendo che il loro valore calerà rispetto all’Yen Giapponese.

Posso fare trading con meno di 10,000 dollari?

Certo! Puoi fare del “margin trading”. Margin trading è il termine che si usa per gli scambi con capitale in prestito. Questo è il sistema grazie al quale puoi aprire posizioni da 10,000 o 100,000 dollari con soli 50 o 1,000 dollari. Puoi eseguire transazioni efficaci, rapidamente ed economicamente con un piccolo capitale iniziale a disposizione.

Il margin trading nel mercato dei cambi è quantificato in lotti (discuteremo i lotti nelle prossime lezioni). Per ora, ci basti sapere che il termine lotto indica la quantità minima di valuta che puoi acquistare. Quando vai al supermercato e vuoi comprare delle uova, non puoi comprare un solo uovo. Le uova si vendono di solito a dozzine o in scatole da sei. Nel Forex, sarebbe sciocco vendere o comprare un solo Euro, e quindi di solito si vendono o si comprano lotti da 1.000 (Micro) o 10,000 (mini) o 100,000 (standard), secondo il tipo di conto che si possiede.

Per esempio:

–          Credi che il GBP crescerà in valore rispetto al USD

–          Compri un lotto (100,000), di GBP utilizzando un margine dell’1% e aspettando che il valore cresca. Quando compri un lotto di GBP/USD al prezzo di 1,5000, stai comprando 100,000 GBP, per un valore di 150,000 USD.  Se il margine richiesto è dell’1% vuol dire che nel tuo conto verranno vincolati 1500 USD per gestire la posizione ($150.000 * 1%). Ora controlli 100,000 GBP con 1,500 Dollari. Le tue previsioni si avverano e decidi di vendere.

–          Chiudi la posizione a 1,5050. Guadagni 50 pips, o circa 500 dollari. (il pip è la più piccola variazione di prezzo in una valuta.)

 

Operazione GBP USD
Compri 100,000 Sterline quando il tasso GBP/USD è di 1.5000 +100,000 -150,000
Dopo un ora il tasso di cambio GBP/USD è diventato 1.5050 e quindi vendi. -100,000 +150,500*
Profitto reallizzato = $500 0 +500

 

 

Quando decidi di chiudere una posizione, il deposito che avevi fatto originariamente ti viene restituito e viene fatto il calcolo di perdite e profitti. La perdita o il profitto vengono poi accreditati sul tuo conto.

 

ROLLOVER

Quando hai posizioni aperte con il tuo broker all’ora di chiusura del mercato, “cut-off time” (di solito 5pm EST), c’è un interesse giornaliero che il trader incassa o paga, a seconda del suo margine e della sua posizione aperta. Se non vuoi incassare o pagare interessi sulle tue posizioni, basta assicurarsi che tutte le tue posizioni siano chiuse prima del cut-off time: cioè l’ora stabilita per la chiusura del mercato.

Dal momento che ogni scambio implica la cessione di una valuta per acquistarne un’alta, gli interessi di rollover sono parte integrante del Forex trading. L’interesse viene pagato sulla moneta che si cede e guadagnato sulla moneta che si acquista. Se un cliente sta comprando una valuta con un tasso d’interesse più alto rispetto alla valuta che sta cedendo, la differenza netta sarà positiva e il cliente incasserà il rollover. E’ opportuno chiedere al proprio broker informazioni riguardo al rollover.

 

DEMO TRADING

Puoi aprire un account demo con la maggior parte dei broker online. Questi conti hanno le stesse caratteristiche dei conti reali. Perché è gratis? Perché il broker vuole che tu provi la sua piattaforma, che acquisti familiarità con l’interfaccia e che tu scelga lui rispetto ad altri broker quando sarai pronto per aprire un conto reale.

Il conto demo ti permette di provare a fare trading reale in tutto e per tutto, con soldi virtuali e quindi senza rischio.

È consigliabile fare Trading, ossia pratica, con un conto Demo. Avrai modo di conoscere la piattaforma del Broker che hai scelto senza rischio di perdita del tuo capitale. Il Forex non è un lavoro manuale dove si adopera la forza fisica, ma è uno strumento che ha molto bisogno dello stato emotivo di una persona. E questo avrai modo di scoprirlo solo quando comincerai a tradare con un conto reale. (Come giocare a carte senza niente in palio). Comunque aspetta di essere preparato abbastanza, finisci lo studio e cerca di capire la logica del Forex.

Scrivimi due righe...

Contattami! questo é il primo passo verso lo studio di una strategia personalizzata e su misura per te.

Paolo é molto competente e i sistemi da lui proposti hanno iniziato dopo poco a dare risultati apprezzabili.
Grazie!

L. Granini
Impiegato, Agrigento
Questo sito web utilizza i cookies. Utilizziamo i cookies per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Sono consapevole che questo sito, salva dati di navigazione.