Pips e Lotti

…la matematica non è un opinione…

Non devi essere un genio in matematica, ma siccome si parla di soldi è bene saper fare bene i conti.

 

Ripassiamo un pò di matematica…

Probabilmente hai gia sentito parlare dei termini “pips” e di “lotti”.
Ora spiegheremo cosa sono e come si possono calcolare.

Prenditi il tempo che ti serve per apprendere bene queste nozioni e non pensarci nemmeno di cominciare a fare trading fino a quando non avrai acquisito abbastanza confidenza con questi calcoli.

Che cos’ è un Pip?

Il cambiamento di valore più comune delle monete è il Pip.

Dunque se EUR / USD si muove da 1,3620 a 1,3621, significa che è cresciuto di un Pip.
Il pip è l’ultimo decimale di una quotazione e con esso si misurano il profitto o la perdita.

Giacchè ogni moneta ha un proprio valore, è necessario calcolare il valore di un Pip specificamente per ogni valuta. In valute in cui il dollaro statunitense è citato in primo luogo (Valuta Primaria), il calcolo sarebbe il seguente:

Prendiamo USD / JPY al tasso di 102,45
(questa coppia di valute ha solo due decimali, ma la maggior parte delle altre valute hanno quattro cifre decimali)

Nel caso di USD / JPY, un Pip sarebbe: ,01.

Esempio: USD / JPY:

102,45

,01 Diviso per il tasso di scambio = il valore di un Pip.
Quindi:
,01 / 102,45 = 0.0000976

 

Altro esempio: USD / CAD:

1,2455

,0001 Diviso per il tasso di scambio = il valore di un pip.

Quindi:

,0001 / 1,2455 = 0.00008028

Oppure: USD /CHF

1,4970
,0001 Diviso per il tasso di scambio = il valore di un pip.

Quindi:

,0001 / 1,4970 = 0.0000668

Nel caso in cui il dollaro USA non sia quotato per primo e noi vogliamo ottenere il valore del dollaro, dovremo aggiungere un altro passaggio.

Esempio: EUR / USD:

1,3620
,0001 Diviso per il tasso di scambio = il valore di un pip.

Quindi:
,0001 / 1,3620 = EUR 0.00007342

se noi vogliamo tornare al valore in dollari, quindi dobbiamo aggiungere un altro calcolo:

 

EUR moltiplicato il tasso di scambio.

Quindi:
0,00007342 x 1,362000 = 0.00009999

che arrotondato sarebbe 0,0001

Esempio con GBP / USD:

1,5827

,0001 Diviso per il tasso di scambio = il valore di un pip.

Quindi:
,0001 / 1,5827 = GBP 0.0000631

se abbiamo bisogno di tornare al valore in dollari, quindi:

GBP moltiplicato per il tasso di scambio:

0,0000631 x 1,5827 = 0.0000998
che arrotondato sarebbe 0,0001

Probabilmente stai pensando che sia complicato e ti stai chiedendo se davvero hai bisogno di memorizzare questi calcoli per poter fare trading. La risposta è no. Quasi tutti i broker di forex fanno questo lavoro per te automaticamente. E’ comunque bene sapere come funzionano questi calcoli e quali regole ci siano dietro.

Nella prossima lezione, si discuterà come questi dati apparentemente insignificanti possano in realta’ portarti dei guadagni.

Nota

L’invisibile è sempre meglio renderlo visibile. La conoscenza di tutto quello che ti sto spiegando è la base per cominciare. Ci tengo a ripeter che il Forex anche se potrebbe sembrare un gioco;
NON LO È !!!!!!!.

Che cos’ è un lotto?

Lo Spot Forex è scambiato in lotti. La dimensione standard per un lotto è di 100.000 $. Un lotto può anche essere un “mini” lotto, dalle dimensioni di 10.000 $. Oppure un “micro” lotto, dalle dimensioni di 1000 $. Come già sai, le valute sono misurate in pips, che è il più piccolo incremento di una moneta. Per usufruire di questi piccoli cambiamenti, avete bisogno di scambi di grandi quantità di una determinata valuta, al fine di vedere un incremento visivo sui tuoi guadagni.

Supponiamo che si stia utilizzando un lotto di $ 100.000. Passiamo ora ricalcolare alcuni esempi per vedere come le dimensioni del lotto incidano sul valore pip.

USD / CHF a un tasso di cambio di 1,4970
(,0001 / 1,4970) x € 100.000 = $ 6,68 per pip
USD / JPY a un tasso di cambio di 102,45
(,01 / 102,45) x € 100.000 = $ 9.76 per pip

Nei casi in cui il dollaro USA non è quotato in primo luogo, la formula è leggermente diversa.

EUR / USD a un tasso di cambio di 1,3620
(.0001 / 1,3620) X = EUR 100.000 EUR 7,34 x 1,3620 = $ 9,99708,

che arrotondato sarà $ 10 per pip

GBP / USD a un tasso di cambio o 1,5827
(,0001 / 1,5827) x 100.000 = 6.31 GBP x 1,5827 = 9,98683,

che arrotondato sarà $ 10 per pip.

Il tuo broker potrebbe avere un metodo diverso di calcolare il valore del pip relativo al lotto, ma in qualunque modo si calcoli, il tuo broker sarà in grado di dirti il valore del pip per lo scambio di una determinata moneta in un determinato momento. Visto che il mercato si muove (Volatilità), il valore del pip cambia a seconda di ciò che si sta attualmente scambiando.

Calcolare profitti e perdite

Ora che sai come calcolare il valore di un pip, diamo un’occhiata a come si calcola il tuo profitto o perdita. Acquistiamo e vendiamo dollari EUR e USD.

Il tasso di scambio è quotato 1,3620 / 1,3625. Dato che si stanno comprando EURO  si dovrà lavorare sulla 1,3625 il prezzo al quale i commercianti sono disposti a vendere.

Così si compra un lotto di 100.000 dollari al cambio di 1,3625.
Poche ore dopo, il prezzo passa a 1,3645 e si decide di chiudere.

La nuova offerta per EUR / USD è 1,3645 / 1.3650. Dato che stai chiudendo lo scambio e inizialmente hai acquistato, Ora tu vendi per chiudere lo scambio e quindi devi prendere il prezzo di 1,3645. Il prezzo al quale altri trader vogliono acquistare.

La differenza tra 1,3625 e 1,3645 è ,0020 o 20 pips.

Utilizzando la nostra formula di prima,

ora abbiamo (.0001/1.3645) x € 100.000 = $ 7.32 per pips, pip x 20 = $ 146.40

Ricorda che quando si entra o si esce da uno scambio, ci possono essere delle fluttuazioni nelle quote di bid e ask.

Nota

Acquistando una valuta si utilizza il prezzo ask mentre quando si vende una valuta si utilizza il prezzo di bid.

Quindi, quando acquisti una valuta, paghi il prezzo di spread quando entri ma non quando esci. Invece, quando vendi una valuta, non paghi lo spread quando entri ma solamente quando esci dallo scambio.

 

Cos’è la leva?

Probabilmente ti stai chiedendo come un piccolo investitore come te possa commerciare tali grandi somme di denaro. Pensa al tuo broker come ad una banca che fondamentalmente ti presta 100.000  Dollari per acquistare valute come credi e tutto ciò che ti chiede è un deposito di buona fede di 1.000 dollari. Suona troppo bello per essere vero? Ebbene questo è il modo in cui funzionano le leve del forex trading.

Nota

Per spostare una roccia molto pesante non si ha assolutamente bisogno di un aggeggio altrettanto pesante bensì si può semplicemente fare leva con bastone abbastanza resistente.

La grandezza della leva (Bastone) che usi dipende dal tuo broker e dalla tua scelta.

In genere, il broker chiederà un deposito minimo, conosciuto anche come account margin, o margine iniziale. Una volta depositato il denaro sul tuo conto, sarai pronto per iniziare a fare trading. Il broker specificherà inoltre quanto richiede per ogni posizione aperta (Resistenza bastone).

Per esempio, per ogni $1000 che hai, puoi scambiare un lotto da $100,000. Così, se hai $5000 nel tuo conto, potrai scambiare fino a $500,000.

Il minimo margine di sicurezza per ogni lotto cambia da broker a broker. Nell’ esempio qui sopra il broker ha un 1% di margine come deposito sulla posizione.

Che cos’è una margin call ?

Nel caso in cui i soldi nel tuo conto siano sotto i requisiti di margine, il tuo broker potrà chiudere una o più posizioni (il bastone si spezza). Questo impedisce al tuo conto di andare in negativo anche in un mercato così dinamico.

Esempio:

Mettiamo il caso che hai aperto un conto di forex con $10,000. Apri una posizione di un lotto EUR/USD, dove il margine minimo è $1,000. Ricorda, il margine è il denaro che hai a disposizione per sostenere le perdite di trading. Quindi, una volta aperta questa posizione, il tuo margine si riduce da $10,000 a $9,000. Se il tuo margine si riduce oltre i $9,000, avrai una margin call.

Assicurati di capire la differenza tra margine utilizzabile e margine utilizzato.

Se vuoi fare trading su un margin account, è fondamentale che tu capisca come si comporta il tuo broker in fatto di margin accounts.

Attenzione:

la maggior parte dei broker richiede dei margini più alti durante i week-end.

Alcuni broker descrivono le loro leve in termini di rapporto mentre altri descrivono in termini di percentuale di margine. La semplice relazione tra i due è la seguente:

Percentuale margine = 100/leva

Leva = 100/ percentuale margine

La leva è comunemente espressa con un rapporto, come 100:1 o 200:1.

Scrivimi due righe...

Contattami! questo é il primo passo verso lo studio di una strategia personalizzata e su misura per te.

Si impara sempre qualcosa di nuovo, sono attivo nel mondo del forex da circa 4 anni, grazie a Paolo ho approffondito molto le mie conoscenze in materia.

Giovanni Scarulli
Imprenditrice, Milano
Questo sito web utilizza i cookies. Utilizziamo i cookies per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Sono consapevole che questo sito, salva dati di navigazione.